fbpx

ARREDAMENTO STILE INDUSTRIAL

 

Oggi  parliamo dello stile industrial, ormai apprezzatissimo proprio perchè regala un’atmosfera vissuta, ricca di personalità mantenendo un aspetto minimal. Inoltre è uno stile coniugabile con molti altri stili, dal vintage allo scandinavo.

 

La storia dell’industrial style

 

L’arredamento stile Industrial vero e proprio nasce negli anni ’50 negli Stati Uniti, grazie al riutilizzo di grandi magazzini, uffici o addirittura fabbriche in appartamenti e open space. Questo stile però spopola grazie alla cultura pop art e alla televisione arrivando infine anche in Europa negli anni ’80.

 

La filosofia

 

La struttura di una casa contribuisce molto al fascino dello stile Industrial: pilastri, travi, mattoni e tubazioni lasciati in bella mostra, grandi vetrate usate anche come pareti divisorie, soffitti alti e soppalchi.

Questi elementi fanno pensare che questo stile sia limitato ai loft, ma con l’aiuto di un professionista dell’interior design, potrete procedere con un lavoro di restyling per sfruttare al meglio qualsiasi spazio abbiate a disposizione!

 

 

 

 

Lo stile Industrial prevede la valorizzazione dell’autenticità dei materiali, che quindi vengono lasciati grezzi, privi di lavorazione. Per questo esalano un’aria vintage: cemento e ferro lasciati al naturale, legno invecchiato con finiture cromatiche non omogenee, pareti di mattone, soppalchi con travi a vista in legno o in metallo non verniciato.

 

 

 

Quella dello stile Industrial è una sobria gamma cromatica nella quale il colore principale è il grigio, alternato a colori più caldi e chiari (avorio, beige, rosso mattone), per non rendere l’ambiente troppo freddo e inospitale.

La filosofia è quella del riciclo e del recupero, dell’esaltazione dell’antico.

La carta vincente per questo stile così moderno e sobrio è abbinarvi pezzi di arredo vintage, creando così uno mix di classe, ma pur sempre molto personale!

Se però avete un gusto più eclettico ciò che fa al caso vostro è l’Industrial chic (più apprezzato negli ultimi anni), contaminato da decorazioni Shabby o Scandinave.

 La decorazione

Grazie all’ambientazione minimale prevista da questo stile, tutti i pezzi di arredo colorati o vintage saranno esaltati al massimo!

Must have per un vero amante dello stile Industrial sono:

  • sedie in metallo,
  • poltrone e divani in pelle vissuta,
  • vecchi tavoli con gambe in ferro,
  • elementi di ex laboratori artigianali (scrivanie e lampade da lavoro),
  • bancali che sostituiscono i tavolini da caffè,
  • mobili di metallo con stampe di vernice,
  • scale in ferro,
  • lastre di legno non lavorato in veste di tavolo da pranzo.

L’accento vintage, anche nella scelta dell’illuminazione è d’obbligo: pochi, ma selezionati elementi, saranno in grado di dare quel carattere unico. Date un’occhiata:

 

Molto suggestivi sono appunto i lampadari o più semplicemente le lamoadine che pendono dal soffitto e illuminano la stanza con toni caldi.

Chi preferisce mantenersi su toni sobri, non può non scegliere il mix Industriale-scandinavo:

Un’ultima chicca: le piante sono molto presenti nell’arredamento industrial perchè donano, oltre che un maggior senso di naturalezza, maggior colore!

 

Noi vi abbiamo dato uno spunto. Ora tocca a voi!

 

Fonte articolo