Le previsioni del Centro Studi Fiaip e degli esperti sul mercato immobiliare 2018

da | Feb 5, 2018 | acquisto casa, casa, comprare immobile, compravendita immobiliare, immobiliare, mercato immobiliare, vendita casa | 0 commenti

Comprare casa? Ora costa la meta’ di dieci anni fa

Ecco lo scenario:

Prezzi finalmente stabili o in leggera risalita, mutui ancora ai minimi dopo anni di discesa, più compravendite e revival dell’acquisto da investimento, canoni di locazione in netto aumento che nelle grandi città garantiscono un rendimento lordo del 5%.

Queste le previsioni per il mercato immobiliare 2018 pubblicate  sull’inserto economico  ”Oroscopo del mattone”, a cura di Gino Pagliuca, del Corriere della Sera a cui ha contribuito anche il Centro Studi Fiaip .

Secondo gli esperti ad incidere sono un mix di fattori che ha caratterizzato il costante incremento delle compravendite nel 2017 e ha portato a un ulteriore aumento delle transazioni nelle grandi città.

Il bilancio dovrebbe essere chiuso (vedremo i dati definitivi dell’Agenzia delle Entrate quando arriveranno a marzo) attorno alle 550 mila transazioni, con un incremento di circa del 5% rispetto al 2016, anche se ancora oggi il settore non conti su un allentamento della pressione fiscale sugli immobili diversi dalla prima casa.

Le previsioni quindi parlano di prezzi fermi o in lieve aumento nelle grandi città e transazioni ancora caratterizzate dal segno più.

A far ben sperare sono due fattori fondamentali, i tempi di vendita e lo sconto chiesto in fase di trattativa, entrambi in costante diminuzione.

Resta comunque certo che le condizioni per ottenere prezzi più alti di quelli ottenuti attualmente non ci sono ancora. Come ricorda il Mario Breglia Presidente di Scenari immobiliari, siamo in un’economia a inflazione zero e la ripresa delle quotazioni si riscontra solo dove c’è poca offerta e cioè per immobili di qualità e nei centri storici.

Secondo il Presidente del Centro Studi Fiaip Mario Condò de Satriano: “C’è sicuramente una ripresa di interesse generale. Probabilmente , come è sempre avvenuto,assisteremo a un rallentamento delle trattative in occasione della prossima campagna elettorale.”

Fonte Ufficio stampa Fiaip

Scarica l’articolo del corriere della sera

CorrieredellaSera08012018

Hai trovato questi consigli interessanti? Consiglia la nostra newsletter ai tuoi amici!
 Hai bisogno di una consulenza immobiliare? Contattaci

 

0 commenti